Io e te


Leila Miftin,
22 anni, Minusio

leilamif@gmail.com

Il collage riporta l’immagine di un uomo steso a terra durante una guerra civile, a sinistra, mentre a destra un uomo rilassato disteso in un campo soleggiato. L’intento, del contrasto forte dei due uomini, è quello di stimolare una riflessione per quanto riguarda il luogo in cui si nasce e in cui si vive. Politiche migratorie, cambiamenti climatici, pena di morte, guerre e sfruttamento minorile sono solo alcune delle differenze che ci sono tra il resto del mondo e noi. Differenze che influenzano la vita di donne, uomini e bambini che purtroppo hanno avuto la grande sfortuna di nascere nel posto sbagliato. Esseri nati in Svizzera non è certo un merito, bensì un caso.